Alito

 

Vorrei tracciare un segno e ancora farlo vivere

Ma questa mano è ora impegnata ad organizzare logicamente un periodo.

Vorrei ancora raccogliere perle nella mia coscienza

E non pescare mitili per un soddisfacimento fisico essenziale.

Vorrei solo assaggiare un sapore da sempre desiderato

Piuttosto che tuffarmi nell’ ingordigia di un pasto ricco con mille voluttà e tutte intense.

Vorrei da sempre "guardar la luce cogli occhi socchiusi"

Sapendo bene che la luce acceca,

Che non vedrò tutto,

Che non sarei in grado di vedere tutto.

Vorrei sospirare, mollemente adombrato in un rifugio

Mentre lontano schifo e mi schifano coloro che si credono meglio di me.

Un morto vivo non può amare dei vivi morti.

Vorrei fare del sogno la mia scienza universale,

L’ inconsapevole trascendere della coscienza dove tutto è al suo posto

Ed è oltre qua.

Vorrei dire a tutti non aspettandomi da nessuno di essere ascoltato.

Vorrei ancora esistere fino all’ ultimo istante

Sorprendendomi e giovandomi dei miei palpiti ancora intensi

Anche se sempre più fiochi.

Vorrei accogliere parimenti il dolore e la gioia

E con loro scoprire che sono la stessa cosa.

Vorrei fare di un giorno rugiada**,

che si possa lavare la pelle dentro e fuori,

mentre qualcosa attraversa la mia strada e non sono io.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...