L’assordante silenzio del mondo della cultura su queste leggi liberticide e fasciste

Dove sono finiti tutti quei paladini dell’antifascismo? Dove sono tutti coloro che si opponevano strenuamente a berlusconi quando scese in politica? Dove sono finiti i partigiani che fecero la Seconda Guerra Mondiale combattendo il fascio-nazismo?! Che fine ha fatto il popolo viola? E le associazioni ebraiche? E i sindacati? Si sono tutti sciolti al sole, annientati dalle criminali fake news e dalle omissioni dei tg di regime – compreso lo spot che invita a vaccinarsi e invoca di non credere alle fake news! Ma se sono loro le fake news!

Vi ricordate quel post (che ho messo pure in evidenza) in cui spiego bene perché queste leggi sono fasciste? Ecco dovete sapere che ad alcuni dei soggetti che menzionavo sono davvero andato a rompere le scatole sui loro social media…

Eccone qui un breve resoconto…

Sono andato a rompere a una rivista culturale ebraica – perché teoricamente loro dovrebbero un tantinello indignarsi ogni volta che risalta fuori un regime fascista – e ho lasciato il testo di quel famoso post. Risultato: sono stato ignorato. Solo una persona mi ha chiesto conto che avessi messo nella mia lista della gente che avrebbe dovuto dire qualcosa ma non l’ha fatto la Murgia…

Sono andato sul profilo della cgil e anche lì il mio commento è stato ignorato, ma in quel caso perché ce n’erano un mucchio di altri che criticavano aspramente landini e la sua sparata che tutti i lavoratori dovrebbero vaccinarsi. landini, mi fai semplicemente schifo. Sei un opportunista. La prova lampante è il tuo cambio di strategie, in ogni ambito, da quando sei nel sindacato più importante di Italia. È chiaro che questa tua sparata l’hai fatta solo per allinearti con gli altri, perché se non ti esponevi qualcuno avrebbe potuto pensare che sull’argomento vaccini eri ambiguo. Ecco, adesso sappiamo che sei filo governativo, di un governo fascista. Sì, sì, applaudite draghi, che non si è mai visto che la cgil plauda un personaggio come quello. Fate schifo, ve l’ho già detto?

Anche sul profilo dell’ampi, cioè dei partigiani, sono stato semplicemente ignorato. In un post ho trovato però scritto perché non si sentivano di opporsi: perché non volevano esser accomunati coi fascisti che protestavano. E vi sembra una ragione sufficiente?! Dedicherò un post speciale a questa argomentazione… Ne riparliamo poi…

Veniamo a qualche personaggio noto a cui ho rotto il cazzo. Li elenco in ordine di delusione, dalla minore alla maggiore…

Murgia

Il profilo di Michela Murgia non è attivo da mesi (ovvero non pubblica niente di nuovo). Che starà facendo adesso questa scrittrice? Di sicuro non si sta opponendo a questo governo fascista, altrimenti lo avrebbe scritto da qualche parte e sicuramente i media l’avrebbero già messa all’angolo e additata come novax, cosa che non è avvenuta. Così, anche in questo caso, il mio commento è stato semplicemente ignorato, e non so neppure se lo ha letto. Ma certo è curioso che una paladina di antifascismo come lei taccia, una che ha scritto pure un libro su come diventare fascisti, non sappia riconoscere un regime fascista quando ci vive dentro. Michela Murgia, sei colpevole di non saper usare il cervello come si deve. Eh, sì, è grave, perché da te mi aspettavo che prima o poi ti saresti palesemente esposta, invece non l’hai fatto. Per questo ti condanno.

S. Guzzanti

Poi è stato il turno di Sabina Guzzanti. Il mio intervento è capitato proprio a fagiolo perché in questo periodo, allarmata che berluscopi possa diventare presidente della repubblica, ha dato nuovamente il suo contributo satirico per screditarlo. E allora in aggiunta le ho detto: ma come, quando si tratta di berluscopi, torni a essere antifascista, ma quando un intero governo vara leggi fasciste non dici neppure mezza parola e non ti schieri?! Ovviamente non ho ricevuto alcuna risposta al mio commento caustico.

A onor del vero però Sabina mezza parola l’aveva detta. Più precisamente, qualche tempo fa, velatamente, sui vaccini aveva manifestato dei dubbi. Ma visto che la maggior parte dei suoi devoti fan erano decisamente già indottrinati dal governo, questi l’hanno ripresa severamente, e allora lei, che è sempre una piena di dubbi, nel dubbio ha preferito non toccare più nemmeno lontanamente l’argomento… Lei che fa i film d’inchiesta impegnati che gli altri non fanno. Lei che ha parlato del saccheggio di L’Aquila, che ha celebrato Zapatero quando ha vinto le elezioni, che ha perfino fatto un film sulla trattativa tra Stato e mafia… lei non ha detto niente su questo governo fascista. Sabina, forse un giorno ci farai un film sopra? E come lo intitolerai? “Tutti morimmo a stento – la storia di un pese intero divenuto fascista che se la prendeva con i non vaccinati essendosi del tutto dimenticato di cosa volesse dire essere fascista”?

Celestini

Infine la persona e l’artista che mi ha deluso di più: Ascanio Celestini, uno che ha fatto un sacco di spettacoli in cui parlava di fascismo a più livelli e pure di guerra. Ho già detto che l’ho trovato messo molto male. Ha preso spunto da una dichiarazione di un vecchio guru anarchico per aderire completamente alle direttive del governo. Ho battibeccato con lui, ma è stato totalmente inutile. Ormai aveva il cervello totalmente in pappa. Inutile dirgli che Chomsky affermava quelle cose basandosi soprattutto sui gruppi fascisti americani, che si oppongono a mascherine e ogni restrizione e se ne vanno in giro armati. Chiunque è contro quegli idioti! Comunque quando poi gli ho fatto l’esempio più articolato, sugli zingari, anche lui non ha risposto.

Tutto questo per ribadire, anche agli artisti, i quali dovrebbero essere il motore culturale della nazione, che se certe cose le ho capite io, anche loro avrebbero dovuto farlo, seppur indottrinati 24 ore su 24 da media di regime.

Artisti che invero sono stati i primi a vaccinarsi. Infatti ricorderete come furono gli ultimi a riaprire tutto. Artisti dunque che se non si fossero vaccinati rischiavano di morire di fame… Ma non li giustifico ugualmente. Perché moriamo tutti di fame, se non siamo ricchi!

Sapete invece una comunità che non mi ha deluso? Gli anarchici, quelli veri. Seppure quest’argomento sia stato molto divisivo e abbia scatenato feroci critiche interne, alla fine l’associazione che seguo si è dichiarata apertamente contro il green pass. Che poi è la cosa più importante. Loro, i fascisti, li sanno ancora riconoscere, anche quando sono mascherati da altro. ❤

Un pensiero riguardo “L’assordante silenzio del mondo della cultura su queste leggi liberticide e fasciste

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...