Roland Topor: L’inquilino del terzo piano

Romanzo da cui è stato tratto il celebre film. Un tale si trasferisce in un nuovo appartamento dove prima c’era una che fa appena in tempo a conoscere prima che muoia (suicida). Presto va incontro a dei problemi perché fa troppi rumori.

Proprio questo fatto dei rumori è uno dei temi principali e scatenanti della storia. Spesso ne verranno prodotti di inconsulti di provenienza ignota e lui continuerà a esser accusato ingiustamente di essere il colpevole.

Il romanzo è una perfetta parabola paranoica. Mano a mano che si va avanti il protagonista si troverà sempre più solo e comincerà a pensare che ci sia un complotto per fargli abbandonare l’appartamento o anche farlo fuori come fu per l’inquilina precedente.

Rispetto al film di Polanski ci sono delle differenze. Nel libro il protagonista mi è parso molto più solo. Insomma, si capisce che la storia è tutta incentrata sulla paranoia. Nel film questo aspetto è più ambiguo. Inoltre nel libro viene spiegato il perché di certi comportamenti del protagonista che nel film rimangono maggiormente confusi. Nel film la ragazza con cui il protagonista ha una relazione sessuale risulta più importante per lui di quanto non lo sia nel romanzo. Anche il finale è leggermente diverso. Nel film appare più rapido di quanto non lo sia nel libro.

In conclusione posso affermare che il libro è scritto in maniera estremamente semplice e non risulta certo un capolavoro, seppur abbia tutto il fascino di una storia paranoide. Il film, essendo più enigmatico, seppur in alcuni aspetti avrebbe potuto essere più chiaro, finisce per esser maggiormente intrigante.

Ultima annotazione su Topor, l’autore del libro: fu anche un ottimo pittore che però aveva temi sempre tendenti al macabro, l’asocialità, la solitudine e l’angoscia dell’essere umano e della società. Sotto, un esempio, che avrebbe potuto essere tranquillamente la copertina del libro.

Un pensiero riguardo “Roland Topor: L’inquilino del terzo piano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...