La vedova Winchester

Horrorino carino che però avrebbe potuto essere molto meglio. Il problema con questi film è che sembrano costruiti con lo stampino, così finiscono per riservare ben poche emozioni. La regia, la musica (sopra ogni cosa!), i presunti colpi di scena, purtroppo sono assolutamente prevedibili. Così vedi un prodotto da 6 (sufficiente) praticamente assemblato con la catena di montaggio che, qualora si fosse osato di più, o perlomeno non si fossero seguite le solite regole di confezionamento, sarebbe potuto essere molto più intrigante.

È la storia (in parte vera) della signora Winchester, ovvero la moglie del famoso inventore di fucili. Una volta rimasta vedova (e ricca) si prodiga in un progetto apparentemente balzano e oltremodo eccentrico. Il perenne ampliamento di una casa, con sempre nuove camere da edificare, mentre altre vengono demolite. Questa intenzione sembra il frutto di uno squilibrio mentale, ma esiste un motivo se lo fa…

6 pensieri riguardo “La vedova Winchester

  1. Vuoi che ti spoileri la cosa? Va beneeeeee! Dunque in realtà la vedova è in comunicazione con tutti i defunti a causa del fucile inventato da suo marito, alcuni dei quali per qualche motivo non riposano bene e non possono quindi andarsene davvero all’altro mondo. Allora costruisce stanze che riprendono il luogo dove sono morti. In questo modo alcuni trovano pace e dopo quella stanza può essere demolita, mentre altri no, e allora quella stanza va sprangata e non bisogna entrarci per nessuno motivo… Contento?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...