Cartoni irrinunciabili: Robottoni!

Ricordo, sì, ricordo bene… In principio ci fu lui… Sì, lui fu il primo. Ricordo come e quanto mi piacesse assistere a quel cartone animato che all’epoca per me rappresentava una novità assoluta. Andava in onda la sera, prima del telegiornale. E lo facevano sul canale più importante, a testimoniare che avesse l’avallo di (quasi) tutto il Paese – sulla questione ci torno sotto –! Mi piacevano quei bizzarri nemici alieni cattivissimi, invasori, così peculiari, ognuno così diverso dagli altri. E mi piacevano tantissimo i buoni, che erano pure molto belli e generosi. E poi mi piaceva quel robot così speciale. Neppure uno di quelli giunti dopo gli avrebbe assomigliato troppo, e questo lo avrebbe reso per sempre unico!

E poi che dire di quelle sigle musicali di apertura e chiusura? In Italia su questo siamo stati sempre fortunatissimi. Spesso era gente di primo piano che si dedicava a realizzarle. Così talvolta ne venivan fuori dei piccoli grandi capolavori… Io avevo anche il quarantacinque giri, con i due lati che ascoltavo incessantemente nel mio mangiadischi! Avrete capito che sto parlando di Goldrake, alias Ufo Robot!

sigla finale Goldrake

Mi spiace aver dovuto constatare come il passare del tempo non sia stato troppo clemente con lui. Mi riferisco al fatto che a rivederli oggi, quei cartoni, mi sembrano poco riusciti e abbastanza inconcludenti. Insomma il loro maggior pregio è stato quello di uscir fuori dalla zucca del genio di Go Nagai, colui il quale forse più di tutti ha improntato maggiormente il genere, e farci sognare e vivere emozioni. So che per molti di voi “vecchietti” Goldrake rappresenta il non plus ultra, ma se gli togliete quella sigla fenomenale e lo rivedete oggi… dovrete convenire mestamente con me che non era poi questo granché.

sigla Jeeg

Sopratutto se lo confrontate con altri robot. Per esempio Jeeg, Robot d’acciaio (tra l’altro dello stesso ideatore, Go Nagai), gli era superiore. E anche se oggi non va più in onda, credo si sia dimostrato più longevo. Forse anche il Grande Mazinga – che apparteneva allo stesso universo narrativo di Goldrake, e infatti furono realizzati dei film in cui i due robot comparivano contemporaneamente! – gli era superiore. Mentre il Mazinga originale (più vecchiotto), da noi conosciuto come Mazinga Z, che la Rai mandò in onda successivamente a Goldrake dopo il successo di questi, era molto più modesto e pacchiano.

sigla il Grande Mazinga

Di Daitarn 3 ho già parlato. Molti ritengono questo il cartone più bello con tema robotico che sia mai stato prodotto…

E che dire di Gundam? Ve lo ricordate? Per anni anche questo rappresentò un robot particolare, forse anche di nicchia, dato che per la prima volta con questo cartone vennero espresse tematiche più che altro militar-guerresche, in cui cioè il robot era un po’ in secondo piano, era solo il mezzo per giocare un conflitto più grande a cui miseri soldati partecipavano. Che poi so che non ve lo aspettereste mai ma l’autore di Gundam (ovvero del manga-fumetto) è lo stesso di Daitarn 3, pensate un po’…

sigla Gundam

A questo punto non resisto dal nominare anche vecchi robottoni che di certo non aspirano al trono di migliore di tutti i tempi però hanno un posto speciale nei cuori di coloro che ci sono cresciuti… Per esempio mi piaceva molto il robot di Danguard, che esteticamente penso fosse tra i migliori… Poi ci fu un certo Baldios, che mi ricordava molto il Daitarn… Poi c’era il Trider G7, con la sua aquila di fuoco sul petto. Poi c’è stato quello dei cinque robot leoni che si univano in un’unica entità… E visto che parliamo di robot componibili, impossibile non citare quelli creati da (sempre lui) Go Nagai, i Getter robot, e gli Space robot, in cui quello rosso-bianco (colori tradizionali della bandiera giapponese) era sempre il più figo… Poi tutti quanti abbiamo ballato la sigla di Daltanius… 😀

Spostandoci più avanti negli anni, ricordo che mi piaceva molto la serie di Robotech, il cui difetto era però che… in realtà erano più serie, nella fattispecie tre, che dei folli censori americani avevano deciso di tagliare e cucire per riassemblarla come fosse stata una sola…

Forse la serie robot di maggior successo nei tempi moderni è stata Evangelion, su cui non mi dilungherò sia perché non seguii mai con troppa costanza sia perché si potrebbero scrivere dei trattati interi (e infatti qualcuno lo ha fatto) su di essa…

Detto questo, qual è il vostro robot preferito di tutti i tempi?

PS: se vi viene in mente un vecchio cartone a cui siete molto legati che credete potrei dimenticare magari segnalatemelo. Potrei parlarne in seguito. 😉

PPS: sopra dicevo che Goldrake e compagnia robottante avevano il beneplacito del Paese. Ma in realtà esistevano delle persone che li osteggiavano apertamente e chiedevano che venissero rimossi da ogni palinsesto poiché, secondo loro, erano troppo violenti (!). Era una specie di Comitato Mamme Rincretinite d’Italia… Inutile dire quanto la storia le abbia ridicolmente sconfessate. Non solo quei cartoni non erano artefici di un incremento della tendenza alla violenza nei bambini ma sopratutto… DOPO E’ VENUTO MOLTO MA MOLTO PEGGIO! E DOVE CAZZO ERANO QUESTE MAMME RICRETINITE DOPO?! INOLTRE LA VIOLENZA PEGGIORE IN ASSOLUTO CHE INFLUENZA NEGATIVAMENTE UN BAMBINO E’ QUELLA DI DUE GENITORI STRONZI CHE MAGARI LITIGANO TRA LORO O TRATTANO MALE I BAMBINI. E QUESTE DONNE RINCOGLIONITE E FALLITE SI SONO FORSE MAI (S)BATTUTE PER QUESTO?! COL RAZZO! E HANNO MAI CHIESTO SCUSA QUESTE FALLITE PER LE LORO BATTAGLIE INSULSE E FUORI DA OGNI LOGICA?! COL RAZZO! MA ANDATE A CAGARE, MERDE SUBUMANE! VI AVREBBERO DOVUTO TOGLIERE I FIGLI POICHÉ NON IN GRADO DI CRESCERLI, FALLITE, FALLITE E FALLITE UN’ALTRA VOLTA!

11 pensieri riguardo “Cartoni irrinunciabili: Robottoni!

  1. Che periodo meraviglioso mi riporti alla mente con Jeeg Robot e Mazinga. Li guardavmo tutti e si impazziva per quelle avventure!!! Abbiamo atteso invano che ripetessero la serie, ma credo siano gli unici cartoni che non hanno più replicato. Peccato ,perchè li riguarderei anche oggi!!!! ❤

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...