Ultimo minuto (film)

Da bambino questo film mi aveva molto emozionato. Mi ero chiesto come mai non esistessero altri film sul mondo del calcio, il quale a dire il vero pensavo fosse stato qui rappresentato in maniera troppo guasta. Ma ovviamente sbagliavo alla grande, per eccesso di ingenuità. A rivederlo oggi mi è sembrato assolutamente realistico, forse fin troppo tollerante col calcio, anche quello di una volta, che certo era meno cattivo e più dilettantistico di quello di oggi.

È la storia del dirigente sportivo di una società calcistica che si barcamena tra diplomazie e corruzioni, dovendo anche star dietro le bizze di alcuni calciatori che poi si vendono le partite. In più ha una figlia che ha avuto una storia con uno dei suoi calciatori più testa calda.

L’ottimo Ugo Tognazzi è il protagonista assoluto della pellicola, e infatti compare in quasi ogni scena.

Il film (di Pupi Avati, scritto anche con l’apporto del giornalista sportivo Michele Plastino), affrontando senza sosta un mucchio di tematiche, risulta quasi naif. Nel senso che contiene molteplici elementi interessanti che avrebbero potuto anche essere approfonditi maggiormente facendo di esso un prodotto sontuoso. Invece così il risultato è un film carino ma decisamente minore.

2 pensieri riguardo “Ultimo minuto (film)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...