Black Book (film)

Dal controverso regista di Robocop, Atto di forza, Basic instinct, ecc., ecco un film di cui avevo sentito parlare bene un mucchio di volte. Così infine l’ho visto.

Detesto le storie con i nazisti (seppur ho apprezzato Bastardi senza gloria, e ancor di più Operazione Valchiria). A ogni modo, sì, mi è piaciuto. Come avrebbe potuto non piacermi? Anche perché molto presto si finisce per affezionarsi alla protagonista, che è il vero fulcro del film.

Siamo ai tempi della Seconda Guerra Mondiale. Una ragazza ebrea cerca di espatriare per sfuggire ai rastrellamenti nazisti. Sennonché il suo gruppo viene beccato e completamente sterminato, tranne lei, ovviamente. Per fortuna la ragazza ha degli appoggi e riesce a sfangarla. Presto viene a contatto con membri della Resistenza che le chiedono se vuol dare una mano per fregare i nazisti. Lei ovviamente, che odia i nazisti con tutta l’anima perché quelli le hanno assassinato la famiglia davanti gli occhi, accetta. Grazie anche alla sua avvenenza finirà per diventare presto una spia… E i doppi giochi si sprecheranno…

Sembra sia tratto da una storia vera – e non mi sorprende affatto.

Il film è piuttosto avvincente, con poche pause, e fa anche molto riflettere.

Però non scomodiamo la parola capolavoro, che un capolavoro è ben altro. 🙂

Black-book

4 pensieri riguardo “Black Book (film)

    1. …Difatti ricordo bene che tu sei stato uno di quelli che mi aveva consigliato questo film! 😀
      Dunque… per quale film scomoderei questa definizione, eh? Premettendo che non esiste un capolavoro assoluto, un film perfetto, e che forse sarebbe sempre meglio parlare di film che ci sono piaicuti tanto tanto e che non facciamo che riguardare… mi trovo in difficoltà a darti qualche titolo, anche perchè solitamente i capolavori vengon fuori tali anche a causa di una notevole dose di casualità, e con questo voglio dire che vengon fuori al di là di quello che i registi volevano fare… Detto questo ci metterei Manhattan di Woody Allen. Ci metterei 8 e mezzo di Fellini. Ci metterei pure un film che adoro, che per me è un capolavoro perché ogni volta che lo vedo mi provoca un conrtocircuito sensoriale, e cioé Alta fedeltà, con Cusak. Ci metterei sicuramente qualche film di Alfred Hitchcock, tipo Nodo alla gola o La finestra sul cortile. Beh, per ora possono bastare… Se per caso li vedi o li hai già visti dimmi se la pensi come me… 😉

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...