Cicale

Di solito la mattina mi sveglio all’alba. Posso così vivere in pieno il momento in cui la notte diventa giorno. È circa a quell’ora che le cicale cominciano a cantare per alcuni minuti, molto intensamente, tutte assieme, per smettere incredibilmente sempre tutte nello stesso momento. Solitamente posso ascoltare anche gli uccelli che cantano, chissà poi come mai, dato che nelle immediate vicinanze non ci sono alberi…

Stamane però è successo qualcosa di piuttosto strano e insolito. Per prima cosa mi sono svegliato un po’ dopo, come avessi dormito più pesantemente. Ma poi, sopratutto, ho udito una sola cicala solitaria cantare. Si sentiva benissimo che fosse sola.

La cicala ha cominciato un po’ titubante. Poi ha smesso abbastanza presto. Poi ha ricominciato, come a non volersi arrendere, come a tentare di richiamare ancora una volta le sue compagne. Tuttavia non ha ricevuto alcuna risposta. Per qualche motivo, da un giorno all’altro, è rimasta sola.

Per quanto riguarda gli uccelli, non ne ho sentito neppure uno cinguettare vicino le mie finestre. Mi chiedo quale sciagura stia arrivando.

cicala

5 pensieri riguardo “Cicale

    1. In realtà, imparerai a conoscermi, i racconti che pubblico possono essere più o meno autobiografici, ed essere più o meno recenti. Insomma, non è detto che esprimano quel che penso in quel momento, in particolare quando sono taggati con “Nemesis”, che è un personaggetto piuttosto paranoico di cui ho scritto parecchio… 😉
      Comunque quella cosa mi è successa davvero alcuni anni fa e si trattava di un’estate davvero torrida… Il fatto non me lo sono spiegato…

      "Mi piace"

      1. io vivo praticamente nei boschi e ti assicuro che la natura ha in serbo tanti di quei segreti per noi umani ipersensibili che a volte mi vien da dire che oltre al mondo visibile cci sono mille mondi invisibili che ci circondano! 🙂 e non sono nemmeno psicopatica… non più della media, diciamo.

        Piace a 1 persona

      2. 😀
        Io invece sto in città, e la soffro sempre di più e percepisco l’aria cattiva che c’è in giro. Mi piacerebbe molto vivere nei boschi… Poi pazienza se diventassi psicopatico, ma non credo che mi accadrebbe mai. Anzi, la natura mi fa un effetto opposto: mi pacifica profondamente. Spesso non provo il minimo bisogno di scrivere o fare nulla. Mi è capitato diverse volte di passare lunghe ore come in uno stato di stupefazione in campagna. In cui guardavo solo fuori. E basta. Mi bastava osservare il verde e sentire gli uccellini cantare…

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...