La fregatura del tempo

A dieci anni osservavo i vecchi e credevo fossero sempre stati così. Certo, sapevo che un tempo anche loro erano stati giovani, finanche bambini… Però dentro me pensavo che in fondo un po’ vecchi lo fossero sempre stati. Dunque era quella la reale condizione della loro vita, che infatti si meritavano.

A venti anni mi stupivo di come gente ben più grande di me potesse manifestare debolezze o infantilismi che non mi sarei mai creduto. Così disprezzavo quelle persone essendo certo che quando io avrei avuto la loro stessa età mi sarei dimostrato sicuramente più maturo.

Raggiunti i trenta anni, un po’ spaventato della non consapevolezza relativa a quell’età, mi chiesi: dunque sarebbero questi i trent’anni?, sentirsi ancora giovane ma esserlo di meno di quanto ci si sente?

A quaranta anni infine scoprii la magagna. Il tempo che passa è una gran fregatura. Si invecchia di fuori. Ci invecchia la facciata. Diventiamo tutti più amareggiati dalla vita. Ma dentro manteniamo il nostro animo così com’è, così com’era.

La verità è che il tempo passa in fretta, molto in fretta. Per questo molte persone non maturano mai e sono identiche a come erano da bambini, con gli stessi identici difetti puerili.

Beh, io almeno mi sento evoluto. Sono diventato quello che dovevo diventare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...