Aria di abuso di potere

Il treno viene da un’altra città. Temo possa essere pieno, ma non è così vista l’ora crepuscolare. Ci accomodiamo in una delle prime postazioni da quattro posti che incontriamo e la gente ci oltrepassa per andare avanti. Quasi subito però avviene un incidente che mi turba molto. Dei poliziotti entrano con fare minaccioso. Prendono di mira tre ragazze africane. Fiuto puzza di abuso di potere lontano un chilometro e ciò mi provoca molta contrarietà. Se fossi in forma potrei interessarmi alla questione per capire se davvero le prendono di petto solo poiché deboli ed eventualmente intervenire a loro favore, ma visto le condizioni in cui verto, non faccio altro che sperare che la cosa passi in cavalleria concludendosi nel minor tempo possibile e non ci siano strascichi per la mia situazione.

Capisco rapidamente che si tratta di prostitute – vere. Temo che i poliziotti vogliano stuprarle una volta portate via. Chiedono loro il biglietto, ma il biglietto ce l’hanno. Allora chiedono che lavoro fanno, se hanno il permesso di soggiorno e il documento, e in questo ambito ricevono risposte negative o ambigue. Provano a prenderle con la forza ma… si preoccupano troppo dei numerosi spettatori passeggeri che assistono alla scena. Infatti è impossibile non essere coinvolti nel clima da pandemonio che ne scaturisce, con i poliziotti che tentano di convincerle a scendere minacciando questo o quel capo di accusa, e le ragazze che cercano di tenere tenacemente duro.

I poliziotti non fanno altro che salire e scendere dal treno, e ogni volta che si ripresentano si fanno più minacciosi. Una delle ragazze si sarebbe quasi convinta a seguirli per far loro quel lavoretto che mi credo, ma a un certo punto c’è un colpo di scena. Si intromette un’altra persona, e anche questa deve essere un nordafricano, si capisce dal tono della voce e dalla parlata stentata. Il fulcro del suo discorso è il seguente: le ragazze hanno il biglietto, perché ve le volete portar via a tutti i costi?! Perché non vi comportate così con tutti gli altri passeggeri?!

Ha ragione da vendere, il suo ragionamento non fa una piega. Ma io non so se i poliziotti sono lì poiché hanno un motivo valido oppure vogliono semplicemente incularsele. Però tempo dopo colgo le parole di quello che deve essere un controllore, che dice che ha la tachicardia e non può stare appresso alle ragazze, come se esse avessero compiuto qualche reato che l’avesse spinto ad allertare i poliziotti.

Siamo alle soglie di una colluttazione. I poliziotti si lamentano di non avere forze sufficienti per applicare la Legge, sono in tre e devono badare a tre ragazze scatenate più il loro esacerbato tutore. Minacciano di non lasciar partire il treno: a quel pensiero, tremo. Poi alla fine le ragazze decidono di loro spontanea volontà di seguire i poliziotti – che sono certo in caserma gliela faranno pagare cara per il disturbo – e la situazione si sblocca. Nondimeno sento i poliziotti confabulare per sistemare anche il protettore coraggioso. A una stazione successiva faranno intervenire la polizia del luogo per prelevarlo, e lui non potrà fargli alcun pompino per ammorbidire la propria situazione e dovrà prendersi solo un mucchio di legnate che rischieranno di ammazzarlo, e se gli andrà bene finirà all’ospedale, sennò lo lasceranno con le ossa e gli organi interni rotti a gocciolare sangue caldo in una cella – per fortuna poi potrò constare che ciò non avverrà, e a nessuna stazione successiva ci saranno poliziotti per arrestarlo e il nero la farà franca. Che poi, quale sarebbe il reato del prode difensore? Quello di aver intralciato le forze dell’ordine? Ma queste non sembrava agissero tanto per motivi oggettivi. Perché semplicemente non gli hanno detto che erano stati allertati dal capostazione per dei reati precedenti delle ragazze, se davvero era così? Nessuno, in tal caso, avrebbe fiatato, neppure lui…

nera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...