DOT: Analogie

Mi sono ricordato di farmi la barba. Così, è vero che sono oggettivamente più bello, ma sembro anche molto più giovane! Il che potrebbe rivoltarmisi contro, perché lei, adesso che la miro da molto vicino, mi sembra (potrei sbagliarmi ma non credo) più vecchia di me. E confesso che questo mi intimidisce assai, perché vuol dire che, gira e rigira, ha senz’altro avuto molte più esperienze di me. Dunque tra me e lei sono io l’uomo, ma è lei quella più grande, il che riequilibra un po’ le cose… Cioè, pensavo di avere un vantaggio, e invece me la dovrò sudare, la mia bella…

In realtà mi è capitato molte volte di essere attratto da ragazze più mature di me, e in genere ciò non è mai stato un problema (se si dava per scontato che fossero loro a dover assumere il ruolo della parte più matura della coppia). Ma non è il caso di stare ad aprire una parentesi su questo argomento. Andiamo alle cose concrete… La sua faccia… Posso vederla molto bene da così vicino: proprio tramite essa ho appena appreso della sua presunta età. Finalmente faccio miei anche quei lineamenti che prima mi erano risultati indefiniti. Ha delle labbra molto sottili, la carnagione chiara e rossa allo stesso tempo (tipico di un certo tipo di donna che tra breve dirò), e i capelli mossi tra il castano e il rosso: in pratica è una mezza rossa e anche i suoi occhi verde oliva, che ho appurato come sappiano risplendere nel buio per diventare smeraldi, me lo confermano. Le donne con gli occhi verdi sono delle potenziali pazze, recita un vecchio adagio popolare che io stesso ho coniato nel corso della mia vita. Mia madre ha gli occhi verdi, per esempio…

Ecco chi mi ricorda Genevieve! Adesso l’ho messa meglio a fuoco… Non mia madre! Dapprima avevo pensato a una certa Cristina, indubbiamente bella, con sempre una posa dolente in volto la quale pareva provenire dai film muti di Fritz Lang. Poi avevo pensato anche a una certa Franziska, dotata di bellissimi occhi verdi, rossiccia (e a dire la verità anche piuttosto zoccoletta); ma ora mi è innegabile la sua somiglianza con quella matura ragazza che si chiamava Monique. Questa Monique, a dir la verità, non era per nulla bella, ma sopratutto per via di quella sua posa sempre imbalsamata con la quale si poneva verso gli altri. Credo che fosse esageratamente riservata e forse pure un po’ bigotta. Ma chiariamo subito che la mia Genevieve è molto più carina di lei, eh! Non vorrei creare malintesi. Però è indubbio che abbia il tono dei capelli, la carnagione del viso e anche gli occhi dipinti della stessa colorazione di quelli di Monique. Penso però che potrebbero essere parenti. In tal caso questo mi avvantaggerebbe? Quella tipa credo che mi ritenesse un tipo a posto, tutto sommato, migliore di altri, anche se, per i suoi gusti, sparavo troppe parolacce, e infatti una volta, tra lo stupore mio e di altri, mi riprese pubblicamente intimandomi di essere più educato con le parole…

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...