Film visti recentemente sulla RAI

I Joneses

Un discreto film che fa riflettere. Sicuramente molto più attuale di quanto uno possa pensare…

I Joneses sono molto vicini a essere una famiglia perfetta. Tutti più o meno bellini, offrono di loro un’immagine vincente e felice. Però non tutto è quel che sembra, anzi, riguardo loro, quasi niente lo è…

Un film che, nonostante abbia intuito tutti i colpi di scena, ho gradito per il messaggio che porta.

Zoran il mio nipote scemo

Ecco uno di quei film che affossano il cinema italiano poiché troppo carenti a livello di storia. Quei film che mi chiedo sempre come sia possibile che qualcuno ci abbia investito dei soldi, come pure non si sia reso conto della scarsezza della materia. Il film è tutto sulle spalle del pur ottimo Battiston, qui in versione molto cattiva, a cui però non si può chiedere il miracolo di trasformare in oro la fanghiglia, per non dire altro.

Trama: un ciccione bastardo alcolizzato fa il bello e il cattivo tempo al suo paesello approfittandosi di tutta la gente buona che gli ruota attorno. Poi un giorno, dato che è l’unico parente nei paraggi, gli viene affidato per cinque giorni un nipote slavo leggermente anormale che però scopre essere assai portato per le… freccette.

Finale vomitevole, come del resto tutto il film, in cui si cerca una forzosa riabilitazione della carogna alcolizzata. E in cui il nipote vessato per qualche ragione astrusa si affeziona a lui.

Ma il film una cosa “divertente” ce l’ha. Ed è l’autocensura che si autocommina per quelle scene di violenza che nel mondo reale sono molto, molto peggiori.

Iron Man 3

Con questo film mi sono proprio divertito e a lume di naso posso dire che probabilmente sia il migliore nella serie in solitario dell’uomo di ferro, anche se non ho visto completamente gli altri film per cui dovrei tacere questa mia opinione.

Il Tony Stark che conoscevo io dai fumetti non c’entra molto con questo caratterialmente, ma per una volta posso dire che il personaggio creato dagli sceneggiatori è davvero cucito su misura per l’immarciscibile Robert Downey Jr, che sembra nato per interpretarlo.

La storia è fatta abbastanza bene per non addormentarsi. Stavolta Iron Man si batte contro il Mandarino. Che non è affatto l’orientale despota con gli anelli magici dei fumetti, bensì un molto più moderno e credibile simil Bin Laden dei giorni nostri, un signore del male che fa la sua lotta al mondo seminando il terrorismo per le sue vie. Sennonché non tutto è come sembra…

La cosa bella del film sono, oltre la storia discreta, e l’azzeccato personaggio di Tony Stark (che stavolta se la vede proprio male, e ha pure attacchi di panico), …le armature e la tecnologia per come la usa Stark! Ed era ora, cazzo! Siamo nel 2016! Per cui possiamo anche ammettere che Iron Man venga assemblato tramite il lancio dei componenti, proprio come era per Jeeg Robot!, e sia dotato di un computer supermoderno, Jarvis, capace di fare cose impensabili. E poi il finale con l’orgia di armature manovrate da Jarvis che combattono per la causa di Tony è monumentale. E anzi magari si fosse dato più spazio a tutte quelle versioni alternative di Iron Man! Il film sarebbe stato ancora più ludico!

Spero che nel prossimo film ci siano un mucchio di Iron Man diversi che combattono tra loro, e che magari non si sappia fino alla fine chi davvero si celi dietro ogni maschera!

Se penso al terzo film di Spiderman, quello con l’Uomo Sabbia… Che cagata che era!

Padroni di casa

Un film fatto molto bene, che non mi aspettavo. Un film che neppure sembra italiano per quanto è fatto in maniera professionale.

Trama: due operai edili si recano nella villa di un famoso cantante (interpretato da Gianni Morandi!) per eseguire dei lavori di ristrutturazione. Nel paese non vengono accolti da tutti calorosamente. Qualcuno gli è già inviso, anche se loro non cercano guai.

Il film scorre cheto come un fiume che però si sa che presto subirà un’accelerazione sfociando in una cascata. Difatti tra le righe c’è molta violenza repressa.

La vicenda si risolve incredibilmente negli ultimissimi minuti…

Film che appartiene a quel certo filone in cui degli “stranieri” si inseriscono in un ambiente a loro avverso e tendono a fare una brutta fine, tipo Cane di paglia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...