Nella casa (film)

Un giorno uno studente consegna al suo insegnante di Letteratura uno strano tema in cui racconta con disincanto del suo rapporto con un suo compagno di scuola, il quale ha voluto conoscere esclusivamente poiché incuriosito dalla sua vita da borghese. Inoltre riferisce di provare attrazione fisica per la madre del compagno.

Il professore rimane interdetto da quel compito. Da un lato depreca il disprezzo che lo studente mostra per quella famiglia, la quale sta ingannando per correr dietro a suoi non del tutto chiariti scopi indagatori; dall’altro però il tema è scritto così bene… che potrebbe essere un romanzo.

Dopo essersi consultato con la moglie gallerista, decide di incoraggiare il ragazzo, probabilmente anche poiché spinto da un istinto paterno e… voyeuristico. Ma presto la vicenda prenderà pieghe sempre più ambigue e ancora più eticamente discutibili.

È uno di quei film che parlano di libri e lo sembrano pure, per certi versi (non a caso il film è tratto da un libro).

Intrigante. Questo film affronta svariati classici temi della produzione letteraria, come: dove finisce la realtà e dove comincia la finzione; fin dove è lecito spingersi pur di scrivere una storia; eccetera.

– CONTINUA –

(cercatelo su Rai Play, se lo avete perso)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...