Le cose che mi dice il mio cagnolino

Solo recentemente ho compreso quante volte il mio cagnolino cerchi ripetutamente di comunicare con me, senza che io intuisca che lo stia facendo… Infatti, se non mi spinge il musetto su di una gamba, se non mi abbaia per giocare, richiedere attenzioni, o elemosinare cibo extra, è molto probabile che io non lo comprenda. E quando usa altre strategie, spesso i suoi intenti cadono nel vuoto (per esempio le volte che penso che se ne stia tutto tranquillo tra sé e sé, mentre lui si impegna a puntare ostinatamente in una direzione segnalandomi qualcosa… Ed è in casi come questi che in genere neppure me ne accorgo…).
Ma l’altro giorno finalmente l’ho capito. E allora ho pensato: chissà le volte che ha tentato di comunicarmi qualcosa ed io non sono stato abbastanza attento da afferrarlo!…
Ma chi è il più intelligente tra noi due? Siamo sicuri che sia io? No, perché… pensate a quanto sarebbe diversa la nostra vita di esseri umani se solo ci venissero tolte due nostre basilari caratteristiche: il pollice opponibile (o comunque la padronanza manuale) e il nostro linguaggio articolato… Pensate se ancora dovessimo comunicare tra noi a forza di grugniti e non potessimo tenere in mano qualcosa con le dita serrate… La nostra vita sarebbe totalmente differente! E, hai voglia ad inventarci le cose se non potremmo mai metterle in pratica! Per esempio, non potremmo mai accendere un fuoco tramite lo sfregamento di un bastoncino su delle pagliuzze (vi invito a provarci senza utilizzare le mani… o gli accendini). Staremmo ore e ore a grugnire per fare capire alla nostra compagna che ancora non abbiamo fame e che quindi non deve buttare giù la pasta (e forse da ultimo finirebbe a botte!)!
Questo per dirvi che l’uomo non è poi così sagace come lo si vorrebbe far passare (sopratutto nella maggior parte dei suoi esemplari che, evidentemente, si giovano oltremodo del progresso che hanno raggiunto una sparuta minoranza di loro).
Il mio cagnolino è nettamente più perspicace della maggior parte degli esseri umani. Capisce dal tono di voce gli umori di chi parla (ma questo è facile), ma è anche immediatamente in grado di captare se chi gli sta introno ci sta con la testa o meno (che è più difficile); inoltre ha imparato centinaia di vocaboli e anche qualche forma verbale, che sa coniugare nelle declinazioni più importante (a lui i sottili sofismi della lingua italiana non interessano! La pappa o c’è o non c’è! Per questo ha qualche problema con il futuro, che infatti è un tempo superfluo ed elucubrativo).
Povero il mio animaletto, che è costretto ad essere circondato da gente stupida che gli crede superiore, ma che non lo è affatto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...