Hellboy: la CACCIA SELVAGGIA

 

         Finalmente Hellboy comincia a fare sul serio e mostra tutte le sue potenzialità fantasy! Non più (solo) ironico horror d’autore nelle sinuosità delle trazioni del nord Europa (e del resto del mondo). No, stavolta si fa sul serio! Stavolta si stanno smuovendo le acque per la battaglia finale (l’apocalisse)! Perché Hellboy è destinato a distruggere il mondo e, in un modo o nell’altro, lui lo farà! Ma l’impressione è che, alla fine, sarà ancora sua la scelta di cosa o chi distruggere (e di chi salvare).

         Nell’ultimo volume di Hellboy troverete sette segrete che gli tendono una trappola con lo scopo di distruggerlo (ma poi si scopre che invece lo vogliono far scatenare per poi tagliargli il guanto di ferro che permetterà loro si sopravvivere all’apocalisse)… La strega più crudele e potente di tutte è stata fatta risorgere (perché un cinghiale antropomorfo vuol tornare ad essere potente e a vendicarsi di Hellboy); e a lei si oppone… Morgana (sì, quella di re Artù), che fa avere ad Hellboy niente meno che Excalibur (che sembra proprio che gli spetti di diritto perché… secondo voi chi era la madre umana di Hellboy?)…

         Hellboy si trova in mezzo ad un malvagio intrigo magico e all’apparenza qualsiasi cosa faccia può scatenare l’inferno sulla terra… Che cosa deve fare il povero Hellboy, che sente che ormai la sua parte demoniaca preme per uscire e per farlo essere quello per cui è stato creato?

         Questa bellissima storia (che in realtà è solo una preparazione a quello che verrà dopo) si incastona tra l’altro perfettamente in tutta la cronologia Hellboyniana (ma non vi spaventate, è assolutamente godibile anche da sola); e numerosi sono i rimandi a vicissitudini passate (quando i tempi erano più semplici e tutto veniva vissuto con maggiore spensieratezza…).

         La storia è di quel geniaccio di Mike Mignola (altresì storico creatore grafico di Hellboy), mentre ai disegni troviamo il bravissimo Duncan Fegredo (quello di Enigma), che nell’occasione copia lo stile mignoliano, con ottimi risultati.

         Dove trovate questa bellissima avventura? In tutte le fumetterie (edizioni Magic Press)! Di certo un fumetto così non potrebbe mai essere distribuito nelle edicole (ve lo immaginate l’edicolante che lo piega e lo storce tutto in stretti anfratti, o che lo mette vicino a Donna Moderna? Io proprio no!)…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...