Le tette della colombari

 

La colombari è molto foto-telegenica. Tanto che la prima volta che la vidi (come ogni altro essere umano sulla faccia sulla terra) mi dissi: “Ammazza quanto è bona questa!”. Ma poi successero due cose (la prima più devastante della seconda)…

La ascoltai parlare. E allora capii che dentro quel cervello, altro che gallina!… ci sarebbe stato bisogno di un assistente di sostegno per l’educatore della gallina!… Diceva una marea di banalità, luoghi comuni, scempiaggini, inesattezze e invariabilmente su ogni argomento! Era la regina dell’ignoranza (e anzi infuse a questa parola una nuova vetta di significato). Colombari, ma tu ce l’hai una idea tua che non sia il frutto di qualcosa che hai sentito da qualcheduno (deficiente) vicino a te?!

Ecco uno di quei casi in cui la bellezza arresta le già scarse doti intellettive di una persona (perché la tizia in questione non ha bisogno di svilupparle, poiché con la beltà le si aprono tutte le porte di cui ha bisogno). Perché la colombari è ferma con il cervello all’età, credo, di otto anni (tanto che se poi venissi a conoscenza che davvero questa donna è una ritardata mentale non me ne stupirei più di tanto, senza offesa per coloro che lo sono sul serio, che spesso se la cavano comunque meglio delle persone “normali”)…

Ma vi dicevo che ci fossero due cose che mi obbligarono a cambiare atteggiamento su di lei… La seconda è che: le vidi le tette (e allora capii tutto)…

La colombari aveva non solo delle tette scarsissime, ma pure brutte, tanto che sembravano più dei prolassi di pelle innaturali creatasi per via di una lunga dieta piuttosto che mammelle adibite (teoricamente) a far succhiare il loro ricco nutrimento materno…

E capii che quella strana aria impressionata, folgorata (non so come dire)… quella smorfia di fissità, come se la stessero sempre fotografando, che le impediva di sorridere fino in fondo, nascondeva un forte senso di irresolutezza.

Esatto. La colombari era insicura di sé. Perché non le bastava quel corpo che il buon dio le aveva gentilmente donato (anche se forse il diavolo si era divertito a metterci lo zampino e a succhiarle il rigoglio direttamente dai seni…). Ma avrebbe tanto voluto avere qualcos’altro che fosse stato all’altezza della sua figura… E se essa avesse pensato all’intelligenza che le mancava avrei oggi una migliore considerazione di lei. Ma ovviamente non era così. Perché lei si riferiva ad un bel paio di tette tettute che stanno su da sole, belle gonfie, e di cui il suo eterno fidanzato avesse potuto godere dicendole: “Sei bellissima! Sei la donna più bella del mondo!”…

Così la colombari si decise a farsi l’operazione alle bocce e dopo fece il giro di tutte le tv gossippare o meno e di tutti i rotocalchi per fare al mondo la sua confessione: “Sì! Mi sono rifatta le tette! Ma ho fatto bene perché prima vivevo la mia situazione come un problema irrisolvibile e stavo sempre a pensare a come erano brutte e quanto fossi stata sfortunata a nascere così… Ma oggi finalmente sento di aver trovato il mio giusto equilibrio e mi sento perfettamente a mio agio nel mio nuovo corpo, che di sicuro mi appartiene più del precedente”.

E per qualche anno la colombari si tenne belle strette le sue protesi e visse anche la sua rivincita tramite una nuova stagione nel regno della moda, dove già da un pezzo era stata dichiarata troppo vecchia…

Ma con quelle belle bocce davanti, anche se l’espressione le si era finalmente rilassata, il fatto era che ormai tutti notavano all’istante di essere di fronte ad una donna con l’intelligenza di una trota (già salmonata). E anche la colombari dovette capirlo (seppure a stento), ma scambiò quel feedback che le giungeva come pura e semplice… invidia.

Poi avvenne qualcos’altro che io non ho modo di sapere. O meglio, io so cosa sia successo ma non ne so il perché. Accadde che la colombari si fece togliere quei tre/quattro chili di silicone e tornò ad avere il suo seno spianato come una pizza con il matterello…

Che sia stato perché era stanca dell’invidia della gente? Che sia stato perché le era venuto il mal di schiena (di cui lei già soffriva in precedenza)? Che sia stato che le protesi artificiali le davano dei problemi di salute? Questo non lo so. Ma so che la colombari è tornata ad avere il suo seno da 0-0.

Come lo so? L’ho vista in una pubblicità che le hanno concesso di fare (perché ancora pensavano che avesse i due gommoni davanti). E in essa lei non appare mai frontalmente e solo per un attimo infinitesimale si vede invece di profilo, rivelandoci il suo nuovo approdo alla morigeratezza e facendoci intravedere alla velocità della luce che ha ripristinato quelle due schiacciatine che si ritrovava (avvolte in un abito nero per meglio celarle agli occhi di tutti, ma il nero non ha il potere di non far vedere le cose mosce che cadono giù, a meno che, comprensibilmente, ci si trovi in una notte senza stelle)…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...